FIORENZA

FIORENZA

 

TU grazioso corpo
TU vestitino di seta
TU faccia arata
TU delfino ferito

Allontana
Questa bocca

Che stride all’infinito

Scordati di me
di te
delle tue ruvide mani

che in un lampo di radice

divennero

LUCE DI SANGUE

2001